top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

VITTORIA AND THE HYDE PARK presenta il nuovo progetto musicale Aurōra

Quattro brani che compongono l’EP, ognuno con un visual d’eccezione curato e firmato dalla star internazionale Bryan Adams. Il primo singolo “Never Too Much” lanciato da Radio Deejay. In anteprima su Radio Deejay dal 15 febbraio è già disponibile in tutti gli stores digitali il nuovo singolo della band pop rock italiana Vittoria and the Hyde ParkNever Too Much”. Never Too Much è il primo estratto di Aurōra, un nuovo EP di quattro brani che sarà distribuito da Universal Music con la copertina firmata da Bryan Adams. Ogni brano di Aurōra è accompagnato da una copertina scattata da Bryan Adams che da diversi anni ha affiancato alla sua grande carriera di musicista quella di fotografo, ritraendo numerose rockstar e firmando campagne di moda. La collaborazione tra la band e Bryan Adams è nata un pomeriggio su Instagram, quando Vittoria (la cantante dei VHP) lo ha taggato in una story alla quale il cantante ha poi risposto, e col tempo è nata un’amicizia. Dopo aver invitato i VHP al suo concerto al Forum di Milano, chiacchierando nel backstage, si è proposto come fotografo per la copertina di Aurōra: i VHP allora sono volati a Parigi nel suo studio su la Île-de-France e, insieme, hanno dato vita alla copertina dell’EP e delle singole tracce. Gli scatti vogliono trasmettere l’idea di Aurōra, sottolineando la sincerità dei brani con un look no-makeup e outfit molto semplici. Aurōra: che risplende, riluce. Aurōra è il secondo lavoro dei Vittoria and the Hyde Park, dopo il primo disco #VHP uscito nel 2018 con RNC Music, che ha riscosso successo anche oltre il confine, diventando con il singolo “Burn Down The Summer” sigla e colonna sonora di RockStory, una famosa serie televisiva brasiliana. Aurōra è un concept di quattro brani che nasce dalla necessità della band di avere un sound più istintivo, più rock, ma anche più intimo. Il titolo è un rimando a questa nuova fase che porta con sé emozioni e sensazioni di ogni nuovo inizio, rimandando il pensiero alla bellezza di quel breve momento dorato che precede il sorgere del Sole, quando ancora tutto è tranquillo, ma si percepisce già nell’aria che un nuovo giorno sta iniziando. Il primo singolo Never Too Much è una dichiarazione d’amore alle piccole cose, un promemoria che ci ricorda che per stare bene, dopotutto, non abbiamo bisogno di tanto. A volte quello che ci vuole è un momento di leggerezza, come un bicchiere di vino con gli amici o scatenarsi ascoltando la propria canzone preferita nel traffico. Questa canzone è stata concepita quando “lockdown” e “distanziamento sociale” erano solo parole prese da un film di fantascienza su un futuro distopico. Questa nuova realtà ha prepotentemente fatto notare ad ognuno di noi quanto fossero importanti i piccoli grandi svaghi della vita, che forse abbiamo dato un po’ per scontati: ricordiamoci allora di ritagliarci qualche momento di leggerezza, alziamo il volume e balliamo!.


Comentarios


bottom of page