top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Ornella Vanoni presenta il nuovo album Unica: allegria, spensieratezza e tanto giallo

Eleganza, allegria, spensieratezza e tanto giallo. Queste le quattro anime di Unica, il nuovo album di Ornella Vanoni, in uscita venerdì 29 gennaio per BMG, primo lavoro di inediti dell’artista dal 2013. Prodotto da Mauro Pagani e anticipato nelle scorse settimane dal singolo Un sorriso dentro al pianto (composto da Francesco Gabbani e co-firmato da Pacifico e Ornella) contiene 11 tracce, 3 duetti (con Virginia Raffaele, Carmen Consoli e Fabio Ilacqua, che firma ben 5 brani e ha curato tutti gli arrangiamenti), collaborazioni speciali e straordinarie sorprese, a cominciare da Arcobaleno, la canzone composta per Ornella da Giuliano Sangiorgi, che esce nello stesso giorno come nuovo estratto dall’album, accompagnata da un videoclip girato fra le calli e i canali di una Venezia deserta e dai colori rarefatti. Dino Stewart di BMG: racconta che si tratta di "un lavoro lungo due anni. Sarebbe stato facile giocare con i duetti ma Ornella aveva varie cose da farci sentire e ci è piaciuto il suo spirito coraggioso e avventuriero. Quindi siamo partiti con gli inediti seppure spaventati perché è un rischio aggiungere qualcosa a chi ha fatto cinquanta album e la storia della musica. Unica esce a 60 anni dal debutto su etichetta Ricordi il cui marchio è sulla cover del nuovo lavoro a unire simbolicamente questi due album sigillando un modo speciale che c’era all’epoca a fare dischi. Quando si è sparsa la voce che avremmo fatto un disco nuovo sono arrivati brani da tanti autori e Ornella ha scelto in base a quello che sentiva adatto per lei. È un disco che merita del tempo per la sua importanza". Aggiunge Mauro Pagani che è "un disco elegante con la volontà di dire cose profonde e gli autori liberi di dire cose in cui credono. Può essere un disco di bilanci e di sguardo sul futuro".


Comments


bottom of page