top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Opera Roma: Oksana Lyniv, debutto della direttrice ucraina. Sold-out per il 22 maggio al Costanzi

''È difficile descrivere l'emozione che provo. Qui sono avvenute première così importanti, delle opere tra le mie preferite, Cavalleria rusticana di Mascagni, Tosca di Puccini. Debuttare all'Opera di Roma mi fa sentire ancora più in dovere verso la grande tradizione operistica''. Oksana Lyniv, direttrice ucraina, riassume così il suo stato d'animo alla vigilia della sua prima volta, sabato 22 maggio alle 20:00, al Teatro dell'Opera di Roma. Per il suo incontro ravvicinato molto atteso con il pubblico della Capitale i 500 posti disponibili al prezzo unico di 20 euro del Costanzi sono andati esauriti in poche ore. Lyniv, che nel luglio prossimo sarà la prima donna a salire sul podio del Festival di Bayreuth nella serata inaugurale con L'Olandese Volante, agli spettatori del lirico romano proporrà l'Idillio di Sigfrido di Wagner e la Sinfonia n. 1 in sol minore op. 13 di Čajkovskij. ''È un grande piacere - osserva la direttrice d'orchestra, alla sua seconda esibizione italiana dopo quella del marzo scorso al teatro Comunale di Bologna senza pubblico in sala - debuttare con Čajkovskij che ha un profondo legame con l'Ucraina. Nei lavori sinfonici la sua musica, estremamente melodica e romantica allo stesso tempo, descrive la bellissima natura ucraina. L'Idillio di Sigfrido non era destinato al pubblico. Wagner lo aveva composto dopo la nascita del tanto atteso figlio e trasmette tutta la sua gioia per questo evento. È un lavoro molto simbolico e personale. Da un lato parla di una dimensione molto intima, ma dall'altro ci riporta al più grande monumento musicale di Wagner, Der Ring des Nibelungen". La durata di circa un'ora dello spettacolo è pensata per consentire il rientro del pubblico nel rispetto delle misure limitative della circolazione. Il concerto diretto da Oksana Lyniv è il secondo appuntamento sinfonico proposto a maggio dall'Opera di Roma, dopo il debutto di grande successo lo scorso 15 maggio di Gianandrea Noseda. Il terzo e ultimo concerto sinfonico vedrà il ritorno di Alejo Pérez, sabato 29 maggio sempre alle 20:00.


Kommentare


bottom of page