top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Marco Graziosi: out il videoclip 'Come una sposa'

Come una sposa” è il mio nuovo singolo, il terzo estratto dall’ album omonimo uscito a marzo su etichetta Vrec /Audioglobe in CD e Vinile in edizione limitata. La produzione artistica del brano (come dell’intero album) è stata curata da Gianluca Misiti e da Francesco De Nigris. Una canzone che parla di smarrimento, di riconciliazioni mai avvenute e di viaggi per tornare nella propria intimità. Una brano che non si vergogna di parlare d’amore ma che, allo stesso tempo, si impregna di una sana malinconia che porta alla consapevolezza di ciò che si è vissuto e non di quello che si è perso lasciando uno spiraglio per tornare a vivere anche distanti ma senza l’esigenza di perdersi emotivamente. Per questo motivo, il testo gioca sulla contrapposizione concettuale dell’attesa, “come si aspetta una sposa sull’uscio di una chiesa”, quasi a voler accettare una resa senza mai smettere di combattere. Il video, scritto e diretto da Francesco Cabras, è stato girato presso la serra di pesci tropicali Iquitos a Montopoli, in provincia di Rieti. L’idea di associare il testo della canzone ai pesci mi è venuta in modo spontaneo insieme al regista: in fondo, i pesci, si amano e si odiano in silenzio, lo stesso in cui si cerca rifugio nei momenti di inquietudine e precarietà del sentire e del sentirsi. Come nel testo, anche nel video, il protagonista viene messo a nudo per cercare di rafforzare anche visivamente il concetto del brano. Ad impreziosire il video, ci sono le opere realizzate a mano con la tecnica del collage di Francesca Orelli, una artista che vive a Roma e ha studiato presso la TUFTS, Università delle Belle Arti di Boston. Il disco, è nato presso NGR Studio di Roma ma, per registrare il pianoforte di questo brano, ci siamo avvalsi di Simone Satta presso Diapason Recording, suonato da Gianluca Misiti. Francesco De Nigris ha suonato le chitarre, Simone Prattico la batteria e Matteo Pezzolet il contrabbasso. “Come una sposa” è probabilmente la canzone più intimista di questo mio nuovo lavoro che è stato concepito con un filo comune che lega ogni brano. Per lo stesso motivo, mi sono affidato alla regia di Cabras per tutti i video realizzati per cercare di creare, oltre ad un concept album, anche un concept video. Un album che parla di precarietà di sentimenti, di rapporti ma, allo stesso tempo, anche di una ricerca interiore di purezza, genuinità, di meraviglia, di un ritorno ad una visione poetica delle cose come lo sguardo di chi aspetta la sposa sull’uscio di una chiesa. Questo terzo singolo racchiude tutte queste cose con una propensione verso uno sguardo poetico e gentile che, se si ha la cura di contemplarlo, si riesce a trovare e percepire soltanto all’interno del vissuto dell’anima.


Comments


bottom of page