top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

La Scala debutta al festival più antico di Francia, siamo verso il sold out

La Scala di Milano si è trasferita in massa ad Orange per prendere parte domani al Les Chorégies, il festival di arte lirica più antico di Francia. E in massa il pubblico ha risposto con gli oltre ottomila posti disponibili al teatro antico quasi esauriti. Creato nel 1869 il festival, dopo due anni segnati dalla pandemia, si è presentato con una edizione 152 in grande, iniziata con il maestro Myung-Whun Chung che lo scorso 7 luglio ha diretto l'orchestra di Radio France e il pianista Pierre-Laurent Aimard, mentre il 14 luglio John Nelson ha diretto la Missa Solemnis di Beethoven con un cast di 80 professori d'orchestra, 300 coristi e 4 solisti. E imponenti sono anche il cast e il programma di 'Notte italiana con la Scala' dedicato ai cori e alle sinfonie di Verdi, con appunto il coro e l'orchestra del teatro milanese diretti da Riccardo Chailly. Si tratta di una anteprima (realizzata con il contributo di Allianz) della tournée prevista per il prossimo autunno del programma che percorre alcune delle pagine più conosciute, ma non solo, di Verdi: dal Nabucco al Macbeth, passando per Ernani, al Trovatore ed Aida. Il pubblico scaligero ha già assistito al concerto nei tre appuntamenti del 3, 6 e 8 giugno serviti anche per registrare le esibizioni dal vivo che diventeranno un disco pubblicato da Decca. "Il teatro alla Scala - hanno spiegato dal festival - appartiene al patrimonio mondiale della cultura tanto è stata grande la sua influenza nei suoi quasi 250 anni di esistenza. Ed è un grande onore per le Chorégies di Orange poterlo accogliere per la prima volta guidato dalla bacchetta del suo direttore musicale Riccardo Chailly".


Post recenti

Mostra tutti
bottom of page