top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Jazz ed elettronica nel nuovo album di Favata 'The Crossing '

"The Crossing", passaggio, attraversamento temporale dal jazz prog dagli anni Settanta ai giorni nostri con tastiere e riff elettronici, note miscelate per ottenere un sound contemporaneo e originale. Si chiama così il nuovo album e la nuova band del jazzista sardo Enzo Favata appena pubblicato dall'etichetta Niafunken e distribuito da Goodfellas. Il disco arriva dopo due anni di concerti in Festival tra Inghilterra, Giappone, Asia, Sud America ed infine, nel 2020 in Italia, ed è in gran parte registrato dal vivo. Proprio le esibizioni live hanno reso sempre più affiatata la nuova band guidata da Favata che ha scelto al suo fianco Pasquale Mirra al vibrafono e marimba midi, Marco Frattini, batteria e percussioni e Rosa Brunello, basso e contrabbasso. "The Crossing è anche il nome della band che avevo in mente di costituire da molto tempo - spiega il jazzista sardo -. Per scrivere e creare la musica anche con l'elettronica, avevo bisogno di trovare dei jazzisti che avessero un nuovo modo di porsi nel trattare i materiali musicali, che fossero liberi, padroni del jazz e di altri linguaggi. L'equilibrio ed il grande intreplay che si è creato dopo varie tournée con Rosa Brunello, Marco Frattini e Pasquale Mirra, è quello di una vera e propria band e lo si sente sul palco". Non volendo perdere la 'good vibration' dei concerti, tutto è stato trasferito anche sull'album in studio. "Ho deciso di riportare un'atmosfera live direttamente dal palco sull'album - aggiunge -, passando dallo studio solo per aggiungere alcune parti dell'arrangiamento con tastiere analogiche che hanno caratterizzato il suono degli anni '70 coinvolgendo altri musicisti in sala di registrazione, per creare dei piccoli camei orchestrali inseriti negli arrangiamenti. Quattro brani su sei sono stati registrati nell'estate 2020 durante un tour in Italia, in studio sono state fatte registrazioni addizionali lasciando totalmente l'energia del live". All'album collaborano artisti che Favata ha incontrato durante il tour. "Mi sono avvalso di straordinari ospiti come Salvatore Maiore, Marcello Peghin, Maria Vicentini, Ilaria Pilar Patassini e la virtuosa dello guzheng, la cinese Zhan Qian, con cui ho tenuto concerti in Cina".


Comments


bottom of page