top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Il maestro Mariotti dirige l'Aida a Parigi

Dopo averla diretta per la prima volta a luglio in Piazza del Plebiscito a Napoli, con le formazioni del Teatro San Carlo, il direttore d'orchestra Michele Mariotti torna a interpretare Aida di Giuseppe Verdi all'Opéra di Parigi, nel nuovo allestimento firmato dalla regista olandese Lotte De Beer. Lo spettacolo, in scena a porte chiuse all'Opéra Bastille, sarà trasmesso in diretta streaming il 18 febbraio alle 19:30 su Arte Concert e sul sito del Giornale della musica e sarà visibile in Italia e in tutta Europa. Il cast vede il soprano Sondra Radvanovsky nel ruolo del titolo, il tenore Jonas Kaufmann - già protagonista a Napoli con Mariotti - nei panni di Radamès, il mezzosoprano Ksenia Dudnikova in quelli di Amneris e il baritono Ludovic Tézier nella parte di Amonasro. Completano le voci Dmitry Belosselskiy (Ramfis), Soloman Howard (Il re d'Egitto), Roberta Mantegna (Sacerdotessa), Alessandro Liberatore (Messaggero). "Nella mia lettura - dice Mariotti - Aida è soprattutto un dramma intimo, ancor prima che politico e trionfale, nel quale due donne sono innamorate dello stesso uomo. Di quest'opera mi interessano particolarmente i sentimenti più nascosti dei personaggi e la ricchezza delle sfumature che l'immensa partitura verdiana ci offre". Per il suo debutto all'Opéra di Parigi la regista Lotte De Beer, che guiderà la Volksoper di Vienna da settembre 2022, ha scelto di proporre uno sguardo critico sulla rappresentazione europea dei popoli colonizzati. Le scene e i video dello spettacolo sono firmati da Christof Hetzer, la fotografia è di Virginia Chihota, i costumi sono curati da Jorine van Beek e le luci da Alex Brok; la drammaturgia è di Peter te Nuyl e la progettazione e regia dei burattini è di Mervyn Millar. L'Orchestra e il Coro, preparato da José Luis Basso, sono quelli dell'Opéra. Sul sito del Giornale della musica l'Aida sarà disponibile fino al 25 febbraio. Sarà poi il 21 febbraio su Arte TV, con visione limitata alla Francia e alla Germania e il 27 febbraio su France Musique.


Post recenti

Mostra tutti
bottom of page