top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

GuidoinarteRoberto si fa Romantico con il sosia di Elvis: il video

Mi chiamo GuidoinarteRoberto. Il primo è il mio nome, il secondo non è altro che un omaggio a Roberto Baggio. Sono romano ma anche un grande tifoso del Milan e mio padre amava Baggio. Ho preso sicuramente da lui, sono uno di quelli che le partite non le vive proprio bene, per vederle mi isolo sempre con i miei fratelli così posso fare tutte le scene che voglio. Roberto è anche un nome italianissimo, molto cantautorale e confidenziale, che è un po' il messaggio che voglio dare con la mia musica. “ciao Robbè” “oh robbè”, non sembra così anche a voi? Proprio come Baggio, il profumo della mia musica è glamour, cantautorale, italianissimo. Vincenzo, Cecilia, Elvis, questi sono solo alcuni dei protagonisti delle mie storie. Romano, ma milanese di adozione, con la mia vecchia band “le Riserve” ho pubblicato due album e vinto il concorso Emergenza Italia nel 2013 che mi ha portato a suonare anche in Europa, al “Lido” di Berlino. Ginocchio gonfio e voce graffiata, questo è GuidoiInaArteRoberto. Questo sono io. Dal 22 gennaio è disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali “Romantico” il mio primo singolo. E “Romantico” sarà anche il titolo dell’album che uscirà in primavera. Questo mio primo singolo è un pezzo glamour, dannatamente pop-rock e vintage. L’acidità della strofa richiama il rock italiano degli anni ‘90, per poi aprirsi totalmente nei ritornelli. Sicuramente meno “romantico” è il testo nel quale ci sono parole come “svenire”, “stare male”, che sono volutamente urlate per rendere il tutto più sentito e passionale. Sì passionale, perché questa canzone è passione allo stato puro, è bisogno di amore, senza muri o sovrastrutture. Per il videoclip ho pensato semplicemente alla cosa più̀ romantica che mi venisse in mente ed è stata Elvis Presley. Il protagonista è Joe Bavota, il sosia più famoso in Italia e in Europa di Elvis. È un’icona, un figo pazzesco con il suo ciuffo e tutte le sue paillettes. Uno che ha speso tutta la sua vita ad omaggiare il suo mito, È rock and roll allo stato puro. , pieno di paillettes, ha il ciuffo e i vestiti in stile rockabilly. La cosa che più̀ mi è piaciuta di Joe è il fatto che lui non si mette il costume da Elvis, lui è sempre Elvis, tutto il giorno. È come Superman, è nato supereroe e non gli serve il costume. Le scene, interamente girate nella bellissima cornice etrusca di Tarquinia dal regista romano Alessandro Passamonti, ci raccontano una semplice giornata di lavoro di Joe Bavota e il suo fidato assistente GuidoinarteRoberto. Devo ringraziare la mia etichetta, Roba da Matti Dischi che ci ha creduto ma, principalmente che è stata notte e giorno a lavorare con me al singolo e a tutto il disco. Ora non mi resta che augurarvi buon ascolto e buona visione.


Post recenti

Mostra tutti
bottom of page