top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Greta Zuccoli fa la sua rivoluzione con 'Ogni cosa sa di te': il video

La voce che ha incantato Damien Rice e Diodato sarà protagonista sul palco dell'Ariston con un brano scritto, testo e musica, da lei stessa. Nell'attesa potete immergervi in questo video. Ho sempre seguito il Festival sin da bambina. Mi riunivo sempre con la mia famiglia e lo guardavamo tutti insieme. Il momento più magico per me era quello in cui il conduttore presentava l’artista e il suo brano, insieme al direttore d’orchestra, proprio in quei secondi prima che avesse inizio l’esibizione. Mi ricordo che ero incollata al televisore in quei momenti, e in religioso silenzio, come fosse un rito. Non avrei mai immaginato di potermi trovare dall’altra parte, ed è incredibile pensare che tra poco realizzerò uno dei miei sogni: cantare con quell’orchestra su quel palco meraviglioso. In questi mesi ho avuto la possibilità di incontrare tantissimi musicisti ed artisti che condividono con me questo bellissimo percorso, che vedo come un’occasione di confronto e condivisione importante. Tutto ciò che sento di star vivendo è un privilegio, soprattutto in un momento come questo in cui il mondo dell’arte sta soffrendo davvero troppo. Avere la possibilità di esibirmi su quel palco meraviglioso con la mia canzone, avvolta dai suoni di quell’orchestra magica, sarà un’emozione incredibile. Sono davvero grata a tutte le persone che mi stanno sostenendo ed accompagnando in questa avventura bellissima. Voglio godermi quest’esperienza fino in fondo. Sono una grandissima amante della musica new folk e brit rock e per anni sono stata convinta del fatto che la mia voce si esprimesse al meglio in quelle sonorità. Ho scritto musica prevalentemente in lingua inglese e diversi incontri ed esperienze all’estero mi hanno portato ad avvicinarmi sempre di più a quelle realtà, da cui ho imparato tanto, condividendo il palco con musicisti provenienti da tutto il mondo. A un certo punto ho sentito la necessità di ricercare la mia voce nei suoni della mia terra. Sentivo sempre più forte la necessità di ricercare l’espressione delle mie radici più profonde e sincere nella mia lingua madre. Così, nasce “Ogni cosa sa di te”. È un momento di grandissima sperimentazione, in cui sto cercando di far convivere tutti i mondi musicali che amo di più nella mi scrittura, dal cantautorato italiano al trip hop, alla ricerca di una sincerità espressiva, che è la cosa più importante per me. Vivo questo momento di sperimentazione con grandissima curiosità e voglia di spingermi sempre oltre. Mi piace pensare che attraverso la musica io riesca a sciogliere tutti i miei contrasti; mettere insieme le diverse sfumature di quello che sono; tracciare un confine, per poi cancellarlo e spingermi sempre oltre i miei limiti. Nel tempo sto imparando a convivere con i miei conflitti, ma non ho smesso di farmi domande, né ho trovato tutte le risposte che cercavo. Ho capito però che da certi vuoti possono fiorire meraviglie e colori nuovi e che c’è sempre un modo di avvicinarci alle persone che amiamo. Anche quando le distanze che ci separano sembrano davvero incolmabili. Questa tensione verso l’altro, nella volontà di avvicinarsi, nel videoclip del brano è espressa attraverso i movimenti del corpo di due amanti, che rappresentano il mio ricordo. In un primo momento non c’è alcuna interazione tra noi; il ricordo sembra esistere solo nella mia mente. Ma pian piano quel ricordo prende vita, colmando ogni distanza, ed inizia a prendersi cura di me, guidandomi verso una nuova consapevolezza. In quell’abbraccio finale, per un attimo, mi riconcilio con me stessa. Da lì, parte la mia rivoluzione.

CREDITI VIDEO

Una produzione Otrlive

Con: Adriano Bettinelli & Giulia Federico

Concept, Regia e Montaggio: Ludovico Di Martino

Direttore della Fotografia: Luca Annaratone

Produzione esecutiva: Orchestra Film (info@orchestrafilm.it)

Organizzatore generale: Gabriele Luppi

Coreografie: Adriano Bettinelli

Supervisore al trucco: Giorgia Melillo

Trucco e parrucca: Mariastella Bignoli

Stylist: Lorenzo Oddo

Total look Greta Zuccoli: Dolce e Gabbana

Assistente operatore: Chiara Vigo

Aiuto operatore: Francesca Mazzilli

Gaffer: Eleonora Contessi

Segretaria di produzione: Ginevra Vancini

Ledwall: Tu Mix

Tecnico ledwall: Manuel Terralavoro

Teatro di posa: Cinecittà 3 & Studio Saporiti

Coreografo: Adriano Bettinelli

VFX: Marco Panetta, Leo Bugatto & Luigi Caporilli Razza

Colorist: Luca Annaratone

Si ringraziano: Viviana Crosato, Fiordiligi Focardi e Martina Querini


Post recenti

Mostra tutti
bottom of page