top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Gidon Kremer apre il Festival Elba con una dedica all'Ucraina

Gidon Kremer ha aperto il Festival Elba con un brano dedicato all'Ucraina. Il leggendario violinista lettone ha eseguito a sorpresa Serenade del compositore ucraino Valentin Silvestrov prima dei due brani in programma. ''La musica non può fermare questa orribile guerra ma pulisce lo spirito. Non riesce a cambiare o a influenzare gli eventi ma può sicuramente far pensare all'utilità e al significato di quello che accade''. Kremer ha incantato il pubblico con il Concerto per violino, pianoforte e archi di Haydn assieme a solisti che saranno in scena in altri appuntamenti del Festival. La seconda parte è stata riservata al Trio Elegiaco per violino, violoncello e pianoforte di Rachmaninov, scelto per celebrare i 150 anni della nascita del compositore. In questa seconda applauditissima esecuzione ha avuto accanto i suoi eccellenti compagni di viaggio abituali, il connazionale Georgijs Osokins e la violoncellista lituana Giedre Dirvanauskaité. Dopo il lungo tributo finale, il bis con un lied di Schubert nell'adattamento per trio. Kremer è un amico di vecchia data del Festival Elba Isola Musicale d' Europa, che in questa edizione numero 27 ospiterà fino al 10 settembre più di 60 artisti da venti nazioni in 16 concerti che daranno spazio anche alla musica brasiliana, al jazz e al cinema. Il violinista di Riga, 76 anni, si è esibito in esclusiva nazionale ma viene spesso in Italia. ''Amo il pubblico italiano per la sua spontaneità. Qui il pubblico con la musica si sente a casa''. Gidon Kremer ha un repertorio che abbraccia le opere classiche e i lavori dei principali compositori del secolo scorso e di autori contemporanei, in particolare russi e dell’Europa dell’Est. Nella sua lunga carriera ha collezionato più di 120 registrazioni e il suo nome è associato a compositori del calibro di Alfred Schnittke, Arvo Part, Silvestrov appunto, Luigi Nono, John Adams, Mihcael Nyman, Philip Glass, Astor Piazzolla. Nel 2016 ha ottenuto il Praemium Imperiale considerato il Nobel della Musica. Nel 1997 ha fondato l’orchestra Kremerata Baltica formata da giovani musicisti da Lettonia, Estonia e Lituania.

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page