top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Ghemon: è uscito il nuovo album 'E vissero feriti e contenti'

A un anno di distanza dalla pubblicazione del suo ultimo lavoro in studio “Scritto nelle stelle”, Ghemon torna su tutte le piattaforme digitali (e tra poco anche nei negozi) con il suo nuovissimo disco dal titolo “E vissero feriti e contenti”. Un chiaro rimando al mondo delle favole che, per Gianluca Picariello (vero nome di Ghemon), corrisponde al settimo album in studio. La sua è infatti una carriera ormai decennale che arriva dopo i primi successi rap in “La rivincita dei buoni”, “E poi, all’improvviso, impazzire”, “Qualcosa è cambiato”, fino al suo esordio nel mondo cantautorale, soul e funk con “ORCHIdee”, “Mezzanotte” e “Scritto nelle stelle”. Come il cantante ha più volte raccontato in diverse interviste “E vissero feriti e contenti” è un disco in cui vengono mostrate tutte le sue anime. “Ho spaziato tra tanti generi diversi, cercando di costituire l’elemento di unione. Ho potuto esprimermi non solo come cantante e autore, ma anche nella produzione e supervisione artistica. Al mio settimo disco sono finalmente io, al completo”. La stessa unicità che ha portato sul palco dell’Ariston dove l’obiettivo non era quello di accaparrarsi il favore del pubblico, ma di raccontare chi fosse, con le sue gioie e fragilità, oltre che portare un sound molto fresco in una manifestazione non sempre abituata alle novità. “A neanche un anno dal mio lavoro precedente e in un momento in cui il mondo si stava fermando, ho prodotto questo disco perché sentivo l'esigenza di creare e la voglia di comunicare. L'ho fatto per amore della musica, in cui mi sono rifugiato e grazie alla quale ho tirato fuori tutto quello che avevo dentro". Il cantante racconta poi che l’album è stato prodotto in maniera differente dai precedenti, a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia. Un po’ scritto in studio di registrazione, altre parti raffinate live in riunioni virtuali. Ghemon ha potuto godere del prezioso aiuto di grandi artisti come Simone Privitera, Claudio La Rocca, Fabio Brignone e Giuseppe Seccia.


ELENCO TRACCE

1. Vissero feriti e contenti

2. Piccoli brividi

3. Tanto per non cambiare

4. Nel mio elemento

5. La tigre

6. Difficile

7. Non posso salvarti

8. Lucido (Interlude)

9. Momento perfetto

10. Infinito

11. Puoi fidarti di me

12. Illusione ottica (Interlude)

13. Trompe d’oeil

14. Sparire

15. Titoli di coda (Outro)


Comments


bottom of page