top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Florence + The Machine: dal 13 maggio disponibile l'album Dance Fever, edito dalla Polydor Records

Il 13 maggio esce Dance Fever (per Polydor Records), il nuovo disco dei Florence + the Machine. L'annuncio arriva con il nuovo singolo 'My Love' che debutta insieme a un video della regista Autumn de Wilde. Dance Fever è stato registrato prevalentemente a Londra nel corso della pandemia in previsione della riapertura del mondo. Evoca ciò che Florence ha perso di più nel mezzo dell'isolamento - l'essere nel vortice del movimento e dell'unione, le discoteche, i balli, i festival, - e la speranza di riunirsi di nuovo. È l'album che riporta il meglio di Florence - con la stessa energia e forza che mette dal vivo sul palco ispirata dalla figura di Boudicca (la regina celtica che ha vissuto nell'Inghilterra orientale e che guidò la più grande rivolta contro i romani nel 60 d.C.), brandendo inni come una spada fiammeggiante. Poco prima della pandemia Florence era rimasta affascinata dalla choreomania, un fenomeno rinascimentale in cui gruppi di persone - a volte migliaia - ballavano selvaggiamente fino allo sfinimento. L'immaginario le risuonava, rimandandola alla tournée senza sosta durata per più di un decennio. L'immagine e il concetto di danza, e la choreomania, sono rimasti centrali mentre Florence intrecciava le proprie esperienze di danza con elementi folcloristici che arrivano dal Medioevo. In tempi recenti di torpore e confinamento, la danza le ha offerto propulsione, energia e un modo di guardare alla musica in modo più coreografico. Partendo, come sempre, armata di un quaderno di poesie e idee, Florence nel marzo 2020 era appena arrivata a New York per iniziare a registrare il disco con Jack Antonoff quando il Covid-19 l'ha costretta a ritirarsi a Londra. Rintanata in casa, le canzoni cominciarono a trasformarsi, con cenni alla dance, al folk, all'Iggy Pop degli anni '70, a brani folk "longing-for-the-road" alla Lucinda Williams o Emmylou Harris e altro.


Comments


bottom of page