top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Enrico Nigiotti in concerto: le date del tour nei teatri

Il mese di gennaio segnerà il ritorno live di Enrico Nigiotti. Il cantautore sarà impegnato in un tour nei teatri composto da sette date in giro per l’Italia. La partenza è fissata per il 12 gennaio 2022 dal Teatro Goldoni di Livorno. Si tratta del tour programmato dal 2020 e rimandato per tre volte a causa della pandemia che ha costretto la musica dal vivo a fermarsi. La prima tappa del tour è sold out, il modo ideale per tornare sul palco. Enrico Nigiotti sarà accompagnato da Fabiano Pagnozzi (pianoforte, hammond, cori e direzione musicale), Mattia Tedesco (chitarre), Antonio Galli (basso) e Marco Fuliano (batteria e cori). Dopo la tappa di Livorno, Enrico Nigiotti sarà in scena a Roma, Firenze, Bologna, Milano, Napoli e Torino.

 

Tutte le date del tour nei teatri

  • 12 gennaio, Teatro Goldoni – Livorno (recupero del 21.05.2020, del 20.5.2021 e dell’11.11.2021) SOLD OUT

  • 14 gennaio, Auditorium Parco della Musica (sala Sinopoli) – Roma (recupero del 19.05. 2020 e dell’8.10.2020, del 13.05.2021 e del 20.11.2021)

  • 17 gennaio, Teatro Verdi – Firenze (recupero del 4.05.2020, del 22.10.2020, del 15.05.2021 e del 13.11.2021)

  • 18 gennaio, Teatro Celebrazioni – Bologna (recupero del 2.05.2020 e del 20.10.2020 e del 7.05.2021)

  • 21 gennaio, Teatro Dal Verme – Milano (recupero del 5.05.2020, del 24.05.2021 e del 7.11.2021)

  • 25 gennaio, Casa della Musica – Napoli (recupero dell’8.05.2020 e del 26.10.2020 e del 12.05.2021).

  • 28 gennaio, Teatro Colosseo – Torino (recupero dell’11.05.2020 e del 19.10.2020, dell’8.05.2021 e del 9.11.2021)

In merito al suo ritorno ai live, il cantautore ha pubblicato un post sui social: “Fra 13 giorni esatti inizia il tour. Un tour che avrei dovuto fare 2 anni fa e che avrebbe dovuto chiudere un cerchio bellissimo e fortunato che durava ormai da tre anni. Non è andata assolutamente così e sappiamo tutti troppo bene il perché. Per chi come me scrive ed è musicista, i concerti non sono solo una fonte di guadagno ma pure una grande promozione. Un modo per far conoscere meglio il progetto, colorando le canzoni che respirano più libere e arrivano diverse da come sono registrate. Sono cambiate tantissime cose in questi due anni e con una velocità incredibile hanno tolto a tanti. Sarà ancora più difficile ricostruire e riuscire a scrivere nuovi capitoli ma questo è il mio mestiere, fatto di salite e discese che voglio fare per molto tempo ancora”.



Post recenti

Mostra tutti
bottom of page