top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Courtney Love: «In agosto sono quasi morta»

«Gente, sono stata male. Triste e debilitata, il dolore era indescrivibile. In agosto pesavo 44 chili e sono quasi morta in ospedale a causa dell’anemia (quasi non avevo emoglobina)». Inizia così il messaggio postato da Courtney Love su Instagram a proposito della brutta esperienza vissuta la scorsa estate. «Sono stato stigmatizzata per essere una tossicodipendente per nove mesi da parte di molti dottori impreparati, dei dottori al contrario, dei ciarlatani. E intanto il dolore era talmente forte da essere debilitante. Poi finalmente ho incontrato il più empatico e saggio terapista del dolore. Gli sono grata». Ora la rocker sta meglio. «Sono bene. Uso olio di cannabis che ha tolto quasi tutti i sintomi fisici e il dolore. Un tempo mi facevo beffe di cannabis e THC. Non amo l’effetto narcotico e odio la sensazione che ti dà l’erba. Ma questa cosa è diversa. È la natura che ci dà una mano. È magia. Il CBD degli dei è miracoloso». Nel messaggio, Love ringrazia l’attore Woody Harrelson per averle mostrato un articolo di Popular Mechanics sui «67 usi della canapa». Dice di essere pulita al 100% e ricorda di essere stata «praticamente costretta a stare a letto. Pensavo di essere messa davvero male. Ma sto bene! È come se mi stessi risvegliando e mi sento fragile. Presto sarò di nuovo forte! Non come prima, perché di questi tempi bisogna andarci piano e non sprecare energie». Oggi si sente forte «ma con saggezza e maggiore empatia nei confronti di chi sta fisicamente male».


Commentaires


bottom of page