top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Concerti per persone con disabilità uditive e visive fruibili grazie a nuovi tipi di tecnologie

Concerti speciali per persone con disabilità uditive e visive fruibili grazie a nuove tecnologie (per esempio, l'uso di cuffie a conduzione ossea), l'omaggio alle donne nella musica (sia interpreti che compositrici), le collaborazioni con altre istituzioni della città (dall'Accademia Filarmonica al Bologna Festival e alle altre strutture museali di Genus Bononiae), senza dimenticare la contaminazione tra i generi (musica antica e contemporanea) e tra la musica e le arti: tutto questo nella nuova stagione di San Colombano - Collezione Tagliavini di Bologna annunciata dalla conservatrice e direttrice del Museo, Catalina Vicens. Un programma, dal primo ottobre al 22 giugno, composto di concerti, master class e residenze per circa trenta appuntamenti, molti dei quali gratuiti: "I tempi di crisi che stiamo attraversando - ha spiegato il consigliere delegato di Genus Bononiae, Gianandrea Rocco di Torrepadula - ci impongono una gestione di carattere imprenditoriale". Assieme al presidente del Museo della Città di Bologna, Filippo Sassoli de Bianchi, è stata anche annunciata la ristrutturazione esterna di San Colombano e la realizzazione entro il 2024 di una biblioteca musicale di circa 17 mila volumi donati da Luigi Ferdinando Tagliavini, Liuwe Tamminga e Oscar Mischiati. Entro il 2022 sarà disponibile anche un progetto di tour virtuale per far conoscere San Colombano e i suoi circa cento strumenti antichi, quasi tutti funzionanti e suonati, in tutto il mondo. La rassegna si apre il primo ottobre con l'ensemble ceco Cappella Mariana, quello belga Goeyvaerts String Trio e la stessa Catalina Vicens all'organo in un programma dedicato alla luce che in qualche maniera anticipa le mostre Fiat lux e L'ingegnoso contrasto de' lumi nell'arte di Giambattista Piazzetta in programma nelle prossime settimane a Palazzo Fava. Tra gli altri appuntamenti l'8 ottobre omaggio alla compositrice Teresina Tua, il concerto della cembalista polacca non vedente Agnieszka Warecka (28/10) e quello di canto del 10 e 11 dicembre con Lieselot De Wilde.


Comments


bottom of page