top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Chicoria: pubblica "Servizio Funebre 2" e compila la sua playlist

La credibilità, nel mondo della musica e del rap in particolare, è data da come attraversi il tempo, gli anni. Molti si sciolgono sotto il peso di un disco d'oro, altri proseguono, incuranti dei riconoscenti ufficiali, ma schiacciati dal peso della soddisfazione che arriva dai fan. È il caso di Armando Sciotto in arte Chicoria che è da poco uscito con l'album Servizio Funebre 2 e che all'alba dei suoi 41 anni continua a essere un punto di riferimento anche per le generazioni più giovani. Come ha dimostrato un incontro che ho condiviso con lui insieme ai ragazzi della seconda classe (indirizzo agro-alimentare) dell'Istituto Forma Futuro srl di Parma. Già a tredici anni si dedica ai graffiti e poco dopo nasce l’interesse per la musica rap. Nel corso della sua carriera, collabora e fa parte di due collettivi musicali di Roma: In the Panchine e TruceKlan. Alla pubblicazione del primo volume di In The Panchine, in cui collabora con i rapper Gemello, Cole e Benassa, nel 2005 segue la collaborazione con Noyz Narcos per la realizzazione dell’album La Calda Notte. Nel 2007 esce il suo album Cliente su Cliente. Nel 2008 viene arrestato per spaccio e detenuto per 15 mesi nel carcere di Regina Coeli. Dalla detenzione trae ispirazione per la scrittura del suo libro Dura Lex 1- la legge non è uguale per tutti. Si tratta di un progetto che lo porterà a instaurare collaborazioni con programmi televisivi. Due anni più tardi la sua carriera musicale riparte da Musica per ciechi, muti e sordi e dal secondo volume del gruppo In The Panchine. Nel 2012 pubblica il suo album S.E.R.T. e l’anno successivo collabora con 1Zuckero per la realizzazione dell’album Die Hard: Duri a Morire. Nel 2014, accanto alla realizzazione di Servizio Funebre, collabora con Gast per l’uscita di Running Free. Nel 2016 realizza l’album personale Lettere. L’anno successivo pubblica il secondo volume del suo libro Dura Lex 2- la legge ancora non è uguale per tutti. E ora c'è Servizio Funebre 2. È una persona schietta, che dalle sue disavventure, belle e brutte, ha tratto insegnamento. Con pervicacia invita gli studenti a studiare, a seguire le parole dei professori perché nella vita torneranno utili. È anche col sapere che si rincorrono e realizzano i sogni. Bellissimo il suo paragone sulla conoscenza: paragona il cervello a un settimanale, i cassetti vanno riempiti e lo stesso vale per la testa. Più è piena e ricca più la vita prenderà la direzione che noi desideriamo. Nella mia personale classifica delle belle persone ora c'è anche Armando.

LA PLAYLIST DI CHICORIA

Ice t /New Jack Hustler

Questo pezzo fa parte della colonna sonora del film New Jack City. L’ho scelto per far capire come si entra in una determinata vita: vedi qualcuno e ti affascina esattamente come succede nella scena iniziale del video. I ragazzi parlano, all’inizio, e hanno come idolo qualcuno di famoso, ma, in questi casi, gli “idoli” li hai davanti agli occhi, nel tuo quartiere, fuori casa.

Lifers Group/Short Life of a Gangsta

Questo video l’ho visto per la prima volta a 14 anni su Mtv Yo raps il sabato sera. Questo gruppo si è formato dentro una prigione del New Jersey. Il primo a cantare ha scontato 31 anni di prigione ed è uscito nel 2011. Tra l’altro, in questo video, si vede un detenuto che parla della carcerazione dei ragazzi. Chi mai avrebbe immaginato che poi l’avrei fatto anche io.

Guru/ Code of the Streets

La seconda strofa di questo pezzo è tremendamente attuale e offre più di una motivazione per cui si prendono determinate scelte per la propria vita.

They might say we're a menace to society

But at the same time I say "Why is it me?"

Am I the target, for destruction?

What about the system, and total corruption?

I can't work at no fast-food joint

I got some talent, so don't you get my point?

I'organize some brothers and get some crazy loot

Notorious B.I.G. / Ten Crack Commandments

La canzone si chiama i dieci comandamenti del crack. È un manuale, sono delle regole per chi vende crack.

NWA / Straight Outta Compton

Questo è uno dei gruppi più “gangsta” che esista. Consiglio il film su eazy.

A Snoop Dogg Vato feat Breal

Avrei potuto scegliere un pezzo del primo album di Snoop Dog, ma ho scelto questo per far capire che in strada non si è mai tranquilli. Se non è la polizia, è qualche concorrente. Se si vuole stare in santa pace e non fare casini, a volte sei costretto a comportarti in determinate maniere. In strada non c'è l’arbitro, pertanto la violenza è il linguaggio che più fa effetto. Mobb Deep / Cradle to the Grave Dalla culla alla tomba. Il pezzo inizia con una registrazione di un loro amico a cui hanno appena sparato e hanno paura che muoia. è uno storytelling di galera, sparatorie e perquisizioni in cerca di armi. Non ho ancora trovato uno storytelling di strada migliore di questo, così espressivo. Questo album mi sembra sia del 1993.

Big l/ Street Struck

Incastrato in strada, significa questo. Quando ero adolescente mi sono trasferito ad Amsterdam, meta dei tour di tutti i rapper che, all’epoca, esplodevano In America. Dopo poco li potevi vedere il venerdì sera al Paradiso o al Melkweg. Venne anche Big l con O.C. perché all’epoca entrambi cantavano per i D.I.T.C. Sono andato a vedere il concerto e mi sono fatto anche una foto con Big L. Un bel momento perché non

esistevano i telefonini al tempo e invece i miei amici graffitari avevano sempre la macchinetta fotografica a portata di mano. Neanche sei mesi dopo Big L è morto nel suo quartiere a Harlem. Gli hanno sparato per una vendetta verso il fratello, dicevano all’epoca.

Camron feat Brotha/ D-Rugs

Ho scelto questo pezzo per due motivi. Il primo è perché parla del difficile rapporto che c’è tra un genitore tossico e il figlio. Figlio che poi crescerà e non si drogherà perché ha come esempio la madre, ma diventerà spacciatore. E il secondo motivo è perché nel ritornello è citato Curtis Mayfield che secondo me è uno dei “pregangstarapper”. Basta ascoltare Pusherman per accorgersi che la storia è la stessa. 50 Cent / In my hood

In questa traccia c’è un sassofono alla fine strepitoso. È proprio tutta l’atmosfera del pezzo, il ritornello poi è tutto:

In my hood niggas got love for me

But I don't go nowhere without my strap

In my hood a little 'dro, a little Hennessy

And niggas just don't know how to act

In my hood niggas is grimey

I stay on point, I roll with my gat

In my hood niggas might buck at me

So I keep something around to buck back

In my hood. (Ner quartiere mio c'hanno amore pe me

Ma non vado da nessuna parte senza Er Fero

Ner quartiere mio un po d erba, un po d hennessy

E sti negri non sanno come comportarsi

Ner quartiere mio i neri so amari

Sto sul pezzo, me movo cor Fero

Ner quartiere mio stile negli me potrebbero spara

Così me tengo qualcosa da spara indietro

Ner quartiere mio


Comentários


bottom of page