top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

Antartica: È out il nuovo singolo "Clinica" (VIDEO E TESTO)

È un brano di malinconia quotidiana, di quella che un po’ ognuno di noi vive tutti i giorni anche senza (a volte) saperne il motivo. Ciao! Noi siamo gli Antartica e veniamo da Vicenza. Qui troverete l’anteprima del nuovissimo video di Clinica, il nostro ultimo singolo uscito qualche settimana fa!. Veniamo da Vicenza e ci piace dire che cantiamo di malinconia quotidiana, di quella che un po’ ognuno di noi vive tutti i giorni anche senza (a volte) saperne il motivo. Abbiamo iniziato a suonare un paio di anni fa e i primi singoli sono usciti l’anno scorso. Ci siamo da subito prefissati l’obiettivo di non mischiarci con la tristezza tipica dell’indie di oggi, tenendo quindi vive le influenze che più ci caratterizzano come musicisti. Tutti infatti veniamo da un background punk e pop punk, generi capaci di trattare argomenti anche tristi e pesanti con leggerezza e carica. Clinica è una canzone particolare per noi. L'ispirazione ci è venuta pensando a quelle situazioni in cui non si riesce a stare vicini come si vorrebbe a qualcuno che ha bisogno di una mano. È una situazione che crediamo possa essere stata vissuta da molte persone per un motivo o per l’altro. Durante la quarantena però ci siamo ritrovati tutti dalla parte opposta; tutti sentivamo la mancanza di qualcuno, e questo ci ha alienati e ci ha chiusi un po' nel nostro mondo, nella nostra camera, staccati da quella che era la realtà, capendo quanto possa essere importante la vicinanza di un amico e di qualcuno che ci vuole bene. Il video si collega a questa sensazione e infatti vuole rappresentare l’alienazione e la solitudine che abbiamo vissuto. La protagonista, chiusa tra le quattro mura della sua camera, balla e immagina scenari incredibili, anche se in fondo rimane pur sempre nella stessa stanza. Un po’ come noi, che durante questo periodo di quarantena abbiamo dovuto imparare a immaginare e a sperare per non impazzire. Il video è stato realizzato da David Sarappa e Giovanni Montagnana, due studenti e amici con tanta voglia di fare e di mettersi in gioco. Senza alcuna precedente esperienza hanno realizzato gli ambienti in 3D oggetto per oggetto, frame per frame, usando ore e ore di prove gratuite e tutorial. Successivamente, quando è arrivata l’ora di dare vita alla nostra protagonista, hanno acquisito i movimenti di Deborah Todescato, che non ci ha pensato due volte ed è saltata a bordo di questa avventura. Abbiamo avuto l’onore di collaborare con molti illustratori, che hanno accettato di regalarci alcune loro opere per arredare la stanza del video (sta a voi trovarli e trovare tutte le citazioni presenti!). Speriamo che questo video vi piaccia tanto quanto piace a noi, ci trovate su Spotify, Instagram e Facebook, quindi venite a salutarci.


RICONOSCIMENTI

Video prodotto e diretto da: Giovanni Montagnana, David Sarappa

Ballerina: Deborah Todescato

Illustratori che hanno partecipato a questo video (per ordine di comparsa):

Ale Giorgini, Linda Flowers, Ondagram, Fraffrog, 2BROS Creative, LeCosette, Disegnetti depressetti, La Muco, Girubarto, Massimiliano Marzucco, Andrea Nobis.

Prodotta, registrata, mixata e masterizzata da: Simone Sproccati e Enzo Cappucci


TESTO

Morgan è solo sopra un palco ma non è a Sanremo

Ricorda la mia amica in rehab

L’ho trattata come tutti

La guardavo da lontano

Sento sempre quel rimorso chiudermi le vene

Ma i weekend li passo ancora a Canazei

Ci andavamo tutti quanti

Ma i suoi sorrisi erano spenti

E lei era lì ma lontana da qui

Rideva di cose vissute in un film

Dove the rock viveva alle Hawaii

e Samuel L. Jackson leggeva gli hentai

E con la flebo stesa sul letto

Raccontava di viaggi tipo Licia Colò

Domani era già solo un ricordo

Parlava di novembre ma era il primo maggio

Fermo sotto gli occhi stanchi di un boulevard

Ed un tramonto rosso mediorientale

Vorrei che tu capissi perché resto qua

Ho un vuoto dove di solito sento male.

E lei era lì ma lontana da qui

Rideva di cose vissute in un film

Dove the rock viveva alle Hawaii

e Samuel L. Jackson leggeva gli hentai

E lei era li ma lontana da qui

Viveva in un mondo come quello dei film

Dove il sorriso di Willem Defoe

Si confonde con quello di camihawke

E con la flebo stesa sul letto

Raccontava di viaggi tipo Licia Colò

Domani era già solo un ricordo

Parlava di Novembre ma era il primo maggio

Domani era già solo un ricordo

Parlava di Novembre ma era il primo maggio


Comments


bottom of page