top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreRedazione

A Faenza la nuova edizione del MEI dal 30 settembre

Il MEI - Meeting delle etichette indipendenti - festeggia 25 anni con una tre giorni di concerti ed eventi dal 30 settembre al 2 ottobre nelle piazze principali di Faenza (Ravenna). "Il MEI arriva al suo 25° anno di attività, confermando il suo ruolo di piattaforma di scouting, legata all'innovazione della nuova musica italiana", sottolinea Giordano Sangiorgi, ideatore e coordinatore della rassegna. Per Sangiorgi, che è anche fondatore dell'Associazione artisti italiani (Aia), di realtà come il MEI - kermesse che ospitò la prima esibizione ufficiale dei Måneskin - "c'è bisogno oggi più che mai", di fronte all'avanzata del "mainstream commerciale", che "guadagna sempre più spazio", spesso a discapito delle piccole realtà musicali. Queste ultime "faticano a trovare spazi nei nuovi modelli di distribuzione digitale, appiattiti su pochissimi generi sempre uguali". L'edizione, che quest'anno è dedicata al cantautore Ivan Graziani, scomparso proprio 25 anni fa, è ricchissima di contributi e vedrà anche il ritorno del "Palco Giovani", piattaforma di debutto per giovani artisti italiani emergenti. Omaggi anche ad altri artisti scomparsi: Lucio Dalla, Pier Paolo Pasolini, Luigi Tenco e Franco Battiato. Si parte ufficialmente il 24 settembre con la mostra 'Crepax a 33 giri', dedicata a Guido Crepax, il primo copertinista italiano di vinili. Tra gli ospiti anticipata la partecipazione, fra gli altri, di Valerio Lundini e Ditonellapiaga.


Comentarios


bottom of page